giovedì 27 novembre 2014

Nail Art Dots

Ciao ragazze! lo scorso weekend ho pubblicato sul mio canale YouTube il secondo video-tutorial in cui vi propongo questa nail art molto semplice realizzando una french manicure laterale e una decorazione a puntini con il dotter.
Mi rendo conto di essere ancora mooolto impacciata nella registrazione dei video :-) soprattutto nella descrizione vocale..ma spero di migliorare.. :-)))
Tornando alla nail art che vi propongo, è veloce e non richiede particolare manualità, il risultato mi piace davvero tanto, la si può realizzare con tutti i colori e gli abbinamenti che volete, a seconda dell'occasione. Inoltre trovo che renda le mani ordinate ed eleganti :-)!
Vi segnalo il link diretto per la visione del video e come sempre spero che vi possa essere utile!
..e mi raccomando iscrivetevi al canale e seguitemi! :-)
 
 
- Stendete come sempre una base rinforzante o una base sbiancante, poi applicate su tutte le unghie lo smalto del colore che preferite (io ho scelto questo bianco/trasparente).
- Con un altro smalto da abbinare al primo (io ho utilizzato un rosa effetto gel), realizzate con il pennello dello smalto stesso, una french  manicure laterale e ritoccate eventualmente gli angoli con un pennellino della punta sottile.
- Scegliete infine un colore a contrasto (io ho scelto il blu) e con il dotter disegnate dei puntini lungo la linea di separazione dei due colori.
- Sull'anulare create tre linee di puntini sfalsandoli tra loro e invertendo i colori (il rosa sul bianco e il bianco sul rosa).
- Stendete il top coat.


venerdì 14 novembre 2014

French Manicure Autunnale

I colori dell'autunno sono inconfondibili, li troviamo negli outfit, nel makeup e ovviamente anche nelle nail art!
Oggi vi propongo in particolare una French Manicure dai colori autunnali, con una decorazione floreale sull'anulare, il tutto molto semplice e veloce da realizzare.
Con questa nail art iniziano anche i video tutorial sul mio canale you tube, vi scrivo il link diretto così oltre alle fotografie potete visualizzare tutto il procedimento registrato.

YOU TUBE :   https://www.youtube.com/watch?v=tJi_DU0U250&spfreload=10

Cosa serve: smalto base rinforzante - smalto colore base per la lunetta della french - smalto bianco - smalto nero - pennello - dotter - top coat




Io ho utilizzato:
- base ultra rinforzante di Pupa;
- smalto lasting color di Pupa n.626;
- smalto bianco Sinfulcolors Professional n.101;
- smalro nero Kiko Quick Dry n.819;
- Top Coat Deborah n. 00.

You Tube: inizia l'avventura!


video

Da oggi il canale You Tube è ufficialmente aperto!
Troverete i video tutorial delle nail art che vi propongo, sperando che possano essere d'aiuto per la realizzazione delle vostre decorazioni. Indicativamente cercherò di pubblicare i video nel fine settimana, tra il sabato e la domenica (tempo permettendo!) e sono ben accette richieste di nail art per le quali vorreste vedere il tutorial.
Perchè la scelta di aprire il canale YT? ...perchè per ispirare e aiutare chi condivide la stessa passione, oltre alle immagini fotografiche, è sicuramente molto utile vedere direttamente tutto il lavoro che c'è dietro.
Ringrazio il mio Amore/Regista :-) che come sempre mi aiuta in questo progetto!
Iscrivetevi al canale (vi segnalo il link diretto) e continuate a seguirmi ;-)!

domenica 2 novembre 2014

Nail Art Last Minute

Poco tempo e poca manualità??.. nessun problema ecco una soluzione rapida e semplice per decorare le unghie senza particolari problemi.
Stendete una base rinforzante e poi un colore base a scelta (io ho steso il bianco) su tutte le unghie; procuratevi qualche stikers e un pennellino o dotter.
Sulla mano sinistra ho applicato lo stickers farfalla sull'anulare in alto a destra e poi con il dotter e lo smalto dortato ho disegnato la "sua scia" in diagonale sull'unghia. Poi con il dotter ho disegnato un fiorellino sul pollice semplicemente creando cinque punti vicini e con un pennellino ho disegnato lo stelo e le foglie molto stilizzate.
Sulla mano destra ho invertito la decorazione: fiorellino sull'anulare e farfalla sul pollice.
Spero che vi piaccia nella sua semplicità :-).. io quella sera ero di corsa e non avevo il tempo di creare qualcosa di più "ricercato", nel complesso però sono soddisfatta e credo che la riproporrò con altri stickers e varianti di colore!

Cosa serve: smalto base rinforzante - smalto colore base bianco - stickers - smalto color oro - smalto marrone chiaro - dotter - pennellino - top coat




Halloween..

Lo so, oggi è il 2 Novembre e Halloween è già passato, però in questi giorni mi sono incuriosita molto sull'origine di questa tradizione, anzi diciamo pure incuriosita dalla zucca.. Premetto che non ho festeggiato e non mi sono mascherata :-) però erano anni che volevo provare ad intagliare la zucca e quest'anno ho provato. Il tutto è iniziato durante una discussione in cui io ho posto una domanda basilare..perchè proprio la zucca??..(ok avrei potuto evitare di porla..ormai!)
I miei ricordi risalenti alla scuola media sull'origine di Halloween e della zucca si sono sbiaditi (questo perchè al liceo e all'università nessuno ha più posto la fatidica domanda del perchè proprio la zucca..) e quindi internet alla mano ecco il risultato delle mie ricerche (Wikipedia):
"L'usanza di Halloween è legata alla famosa leggenda dell'irlandese Jack, un fabbro astuto, avaro e ubriacone, che un giorno al bar incontrò il diavolo. A causa del suo stato d'ebbrezza, la sua anima era quasi nelle mani del diavolo, ma, astutamente, riuscì a far trasformare il diavolo in una moneta promettendogli la sua anima in cambio di un'ultima bevuta. Jack mise il diavolo nel suo borsello, accanto ad una croce d'argento, cosicché egli non potesse ritrasformarsi. Allora il diavolo gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò libero. I successivi dieci anni dopo, il diavolo si presentò nuovamente e Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a Jack. Durante la propria vita commise tanti peccati che, quando morì, rifiutato dal paradiso e presentatosi all'Inferno, venne "cordialmente" scacciato dal demonio che gli ricordò il patto ed era ben felice di lasciarlo errare come anima tormentata. All'osservazione che era freddo e buio, il demonio gli tirò un tizzone ardente (eterno in quanto proveniente dall'Inferno), che Jack posizionò all'interno di una rapa che aveva con sé.Cominciò da quel momento a girare senza tregua alla ricerca di un luogo su cui riposarsi. Halloween sarebbe dunque il giorno nel quale Jack va a caccia di un rifugio. Gli abitanti di ogni paese sono tenuti ad appendere una lanterna fuori dalla porta per indicare all'infelice anima che la loro casa non è posto per lui ma non si dette tregua a cercare un posto di riposo eterno. (Dato che quando questa tradizione raggiunse l'America ci fu una carestia invece di usare la rapa usarono la zucca perché più presente e anch'essa legata all'aldilà)
Oggi Jack-o'-lantern è una zucca lavorata a mano, tradizionalmente adoperata durante la ricorrenza di Halloween. Privata della polpa interna, la zucca assume la forma di un involucro vuoto che, cesellato opportunamente, vuole richiamare la sagoma di un volto. Una fonte di luce, usualmente una candela, viene inserita all'interno della zucca. In seguito la calotta superiore, prima recisa, viene impiegata a mo' di coperchio, in maniera che il chiarore dello stoppino rischiari la sagoma dall'interno, mettendo in luce i tratti della sagoma intagliata.
I Jack-o'-lantern venivano ricavati da grandi rape prima dell'introduzione della zucca dall'America."
Le rape..prima della bellissima zucca arancione si usavano le rape.. sicuramente più maneggevoli e leggere, ma mai belle quanto le zucche!
Ed ecco che la sera del 31 ottobre suona il campanello a casa e gruppetti di bambini mascherati ti chiedono con voce squillante: dolcetto o scherzetto? e tu per non ritrovarti qualche pasticcio sul portone di casa, apri con le caramelle tra le mani e le distribuisci ad ogni sorta di strega o fantasma che ti trovi difronte..però l'anno prossimo fate come ho fatto io quest'anno, mentre consegnate le caramelle chiedete ai bambini se conoscono la leggenda di Halloween, così se non lo sanno oltre ai dolcetti porteranno a casa anche una notizia in più sulla festa che stanno vivendo.
Bene..direi che questo è tutto..dopo questa interessante parentesi culturale vi posterò le foto del risultato del mio lavoro artistico, intagliatrice provetta di zucche.. :-)




sabato 25 ottobre 2014

Palline da bagno (stile Bombe Lush)

Quando capitano giornate piovose nel week-end (soprattutto in autunno e in inverno) io inizio a pensare alle varie opzioni che possono occupare il mio tempo in casa (dopo aver terminato tutte le faccende  domestiche ovviamente e dopo che il tuo Lui ha deciso che il film romantico sul divano lo fa dormire/annoiare definitivamente :-)..).. una di queste opzioni utimamente è legata alla creazione delle palle o bombe da bagno in stile Lush. Non so se vi è mai capitato di provarle, essendo palle specifiche per il bagno nella vasca questo esclude a priori chi la vasca (purtroppo) non ce l'ha. Come ogni prodotto Lush (e non solo) una volta provato ti chiedi come facevi a fare il bagno prima di scoprirlo, ricchi di colore, forme e profumi..purtroppo però hanno il grande difetto di costare un po' troppo, sopratutto se pensate di usare questi prodotti spesso.
Allora ho pensato all'interessante alternativa di crearle direttamente a casa e dopo varie ricerche ho trovato la ricetta perfetta! Sono molto soddisfatta perchè in questo modo posso avere le palle da bagno della profumazione che voglio in grande quantità :-) e diventano un pensiero carino anche come regalo, confezionandole in modo particolare e personalizzato (pensateci in vista del Natale che esattamente tra due mesi si presenta con la sua lista da spuntare!).
Gli ingredienti che vi servono sono tutti molto semplici da recuperare e con costi molto ridotti, inoltre la creazione diventa un momento carino e divertente da condividere con il vostro fidanzato/marito, con un'amica, con la mamma o con la sorella..insomma unite l'utile al dilettevole!
Io la prima volta le ho fatte con il mio fidanzato :-) che con taaantaaa pazienza e taaantaaa voglia mi ha aiutato :-)) e alla fine si è pure divertito!
Vi scrivo la ricetta e vi posto una foto del risultato!

Palline da bagno

Cosa serve: una ciotola abbastanza grande dai bordi alti - un cucchiaio di legno o una frusta da cucina - una bottiglietta di plastica (con o senza spruzzo) - palline di plastica trasparenti apribili a metà (quelle usate da decorare a Natale)

Le palle da bagno si compongono di due composti, uno liquido e uno solido:

Composto liquido:
- 16 ml di acqua
- 10 ml di olio di oliva
- 8 ml di olio essenziale (quello che più vi piace, io ho scelto l'arancio dolce :-))
- 1 goccia di colorante alimentare (attenzione a non esagerare con il colorante perchè potrebbe macchiare la vasca e anche la pelle)

Composto solido:
- 250 gr bicarbonato
- 125 gr acido citrico
- 125 gr sale grosso
- 125 gr amido di mais

Versare tutti gli ingredienti del composto liquido nella bottiglietta di plastica e agitare bene per shakerare il tutto. Poi mettere tutti gli ingredienti del composto solido nella ciotola e mescolarli tra loro a secco. Piano piano aggiungo piccole gocce di composto liquido (o lo spruzzo poco alla volta) e nel frattempo mescolo il tutto facendo attenzione che il composto non inizi a frizzare troppo a contatto con il liquido (N.B.: vedere a occhio se il composto liquido non serve tutto, è sempre meglio aggiungerlo in seguito se serve).
Finito di mescolare, mettere il composto nelle due metà della pallina e chiudo premendo con forza. Tengo in pressione per qualche secondo e poi provo a togliere una metà della pallina trasparente, se si stacca senza dividere il composto, significa che le dosi erano perfette, altrimenti se si separa e non resta la palla compatta necessita di aggiunta di liquido quindi rimescolate e poi riprovate.
Una volta ottenuto il mix perfetto le palline restano compatte, appoggiatele su un vassoio e avvolgete il tutto in un asciugamano (le copriamo perchè non devono prendere umidità, altrimenti si "afflosciano" oppure iniziano a frizzare!) e lasciatele così per 1 o 2 giorni.
Ecco fatto! le palline da bagno sono pronte per essere tuffate nella vasca e regalarvi una "bomba" frizzante e profumatissima! Relax nella vasca e grazie agli ingredienti sentirete la pelle più morbida e levigata!
Se provate fatemi sapere come vi sono uscite e per qualsiasi cosa non esitate a contattarmi!





domenica 5 ottobre 2014

Autunno/inverno: prepariamo la nostra pelle!

Ciao ragazze! Il periodo estivo se da un lato, come ogni anno, ci regala ottimi risultati per quanto riguarda la cura del nostro corpo, dall'altro gli elementi "aggressivi" come il sole, la salsedine, il cloro, ecc., possono rendere la nostra pelle visibilmente affaticata, soprattutto   quella del viso, che necessita di cure particolari per prepararsi ad affrontare la nuova stagione autunno-inverno.
Oggi vi propongo alcuni trattamenti, da fare comodamente a casa :-), che ci aiutano a coccolare la nostra pelle, rinnovandola e rendendola sempre più morbida.
Iniziamo con uno scrub per aiutare la pelle a depurarsi e a prepararsi al cambio autunnale:

Scrub viso al miele
Ingredienti
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • un cucchiaio d'acqua minerale
Preparazione
  1. Mischiate gli ingredienti in una ciotola fino ad ottenere una pappetta granulosa, non troppo liquida.
  2. Massaggiate sulla pelle inumidita, insistendo sulle zone critiche (fronte, naso, mento). Togliete i residui dello scrub con una spugnetta e acqua tiepida.
Aumentando le dosi di questo scrub, potete tranquillamente estendere l'operazione a tutto il corpo sotto la doccia, mani comprese :-).

Maschere

Questo è anche il periodo delle castagne, ottime per le loro proprietà astringenti e antiossidanti, si prestano alla preparazione di maschere per il viso, per i capelli e per le mani.
Buone anche per schiarire le macchie cutanee.
Come sempre raccomando di stare attente ad eventuali allergie e in questo caso di avere un po' più di pazienza, perché i tempi di posa delle maschere di bellezza sono un po' lunghi.

Maschera viso idratante alle castagne e miele

Ingredienti
  • 20 castagne lesse
  • 1 cucchiaio abbondante di miele
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci
  • uno spicchio d'arancia senza semi
Preparazione
  1. Mettete gli ingredienti nel frullatore e frullate fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo; stendete il composto su viso e collo e lasciate in posa per circa 25 minuti.
  2. Sciacquate con acqua tiepida.
Maschera viso per le macchie cutanee

Ingredienti
  • 10 castagne lesse
  • il succo di un limone
Preparazione
  1. Frullate gli ingredienti e mettete il composto ottenuto sul viso; lasciate in posa per circa 25 minuti.
  2. Sciacquate con acqua tiepida.
    I risultati saranno visibili dopo un mese circa di trattamenti fatti una volta alla settimana.
Maschera alle castagne per le mani

Arriviamo ora alle nostre mani :-)! Questa maschera va fatta la sera, magari mentre si guarda la Tv e già dalle prime applicazioni le mani risulteranno molto più morbide e lisce.

Ingredienti
  • 15 castagne lesse
  • 1 cucchiaio di miele
  • il succo di un limone
Preparazione
  1. Frullate gli ingredienti e stendete l'impasto sulle mani, massaggiando leggermente.
  2. Lasciate in posa per circa 20 minuti.
  3. Quindi sciacquate bene, asciugate con un asciugamani morbido e massaggiate le mani con della buona crema nutriente. Va benissimo anche dell'olio d'oliva.

http://static.pourfemme.it/625X0/bellezza/pourfemme/it/img/pelle-viso-maschera-miele-limone.jpg 

Le castagne sono anche un ottimo rimedio per la cura della pelle       

maschera mani ciotola acqua